Intervista Fisioterapia Italia

Presentazione Studio Idrofisio Anik

Lo studio IDROFISIO – ANIK nasce dall’esperienza in campo riabilitativo e didattico del Dr. Fulvio Cavuoto, ed è formato da uno staff selezionato di suoi allievi. La struttura è anche sede Nazionale dell’ANIK (Associazione Nazionale Idrokinesiterapisti, www.anik.it ). Tutti i Fisoterapisti sono esperti in Idrokinesiterapia ma hanno anche specializzazioni in campo ortopedico-traumatologico, neuromotorio dell’adulto e del bambino, sportivo e vascolare.

Cosa è per voi la fisioterapia?

La Fisioterapia per tutti noi è da considerare un insieme di tecniche e metodi che con logica ed ecletticità partiranno dalla valutazione funzionale, dall’analisi delle disfunzioni del movimento, dalla ricerca delle cause del dolore, per arrivare ad un trattamento essenzialmente personalizzato di un paziente.

Quali sono le vostre più grandi soddisfazioni professionali?

Dott. Gabriele PeceLa soddisfazione che ricerchiamo nel nostro approccio fisioterapico consiste nel condividere con il paziente il percorso terapeutico, fino al massimo dei risultati, con meno sedute possibile, con un approccio integrato di metodologie e mezzi fisici e con un rapporto di fiducia. Le terapie si svolgono solo individualmente con la massima attenzione verso i pazienti. Il nostro metodo di lavoro consiste nel proporre un percorso terapeutico che metta in condizione di autonomia, di riduzione del dolore, di insegnare a gestire il proprio problema, attraverso verifiche a breve o medio termine, senza imbarcarsi in lunghe, estenuanti e costose cure. Ottenuto il massimo risultato, proponiamo sempre una seduta di controllo a lungo termine per consolidare i risultati, in modo che qualsiasi problema non giunga più ad essere fortemente insidioso ed a richiedere cicli di cura impegnativi.

Quali sono le vostre principali specializzazioni?

I Fisioterapisti (ad eccezione dell’ idrokinesiterapia comune a tutti), hanno spesso specializzazioni diverse tra di loro: ad esempio chi si occupa a secco prevalentemente di Osteopatia, chi di rieducazione posturale, chi di riabilitazione neuromotoria, chi di terapia manuale e sportiva, chi di terapia strumentale. Questa selezione ha permesso di abbinare le esclusive capacità terapeutiche dell’ idrokinesiterapia con quelle delle metodiche praticate a secco, in modo che da ogni trattamento si possa trarre il massimo vantaggio ai fini terapeutici. Ogni paziente può avere la garanzia che il professionista assegnato è professionalmente all’altezza dei problemi e non un generico fisioterapista tuttofare. Per noi la formazione e l’etica vengono al primo posto.

Su quali nuovi servizi state lavorando?

Nel nostro centro possiamo avere il supporto di diversi partner che riteniamo molto vicini alla Fisioterapia ed alla riabilitazione; parliamo di figure mediche di riferimento che presso i loro ambulatori potranno approfondire ogni problema clinico-diagnostico o di consulenza. Qualora fosse necessario, indirizziamo i nostri pazienti da esperti Ortopedici, da una Fisiatra esperta in agopuntura, da un Anestesista specializzato in Terapia del Dolore e da un Medico Legale per l’assistenza negli infortuni.

Perché avete scelto di entrare a far parte del network FISIOTERAPIA ITALIA?

Il nostro centro ha scelto di fare parte di FISIOTERAPIA ITALIA per distinguersi in professionalità, serietà, etica e formazione, essendo il network nato proprio per i fisioterapisti che desiderano riconoscersi attraverso valori rilevanti per i propri pazienti. Il valore di un professionista parte dal sapere ascoltare un paziente, da saperlo valutare, dal proporre un percorso adeguato, dal dedicargli tempo, puntualità, essere empatici.

Di cosa possono essere sicuri i pazienti venendo nel vostro centro?

I pazienti che frequentano da anni la nostra struttura si sentono accolti come in un ambiente familiare, sanno che possono riporre le loro aspettative in mani esperte e la conferma di tanta armonia deriva dal fatto che spesso vengono anche solo a trovarci per un saluto e che si fanno promotori presso altre persone che hanno problemi, a volte anche maggiori dei loro.

 Dott. Gabriele Pece