RIEDUCAZIONE E RIABILITAZIONE

La fisioterapia della rieducazione e riabilitazione comprende:

  • RPG (Rieducazione Posturale Globale)
  • Rieducazione neuromotoria
  • Riabilitazione dello sportivo

 

Ginnastica medica classica e Rieducazione Posturale Globale?

La Rieducazione Posturale Globale (RPG) ha come presupposto che ogni individuo è unico.
Con la valutazione posturale si risale dalla conseguenza alla causa delle lesioni e dei dolori muscolo scheletrici, cosa che rende obbligatoriamente necessario l’impiego di una ginnastica globale.

La differenza fondamentale con la ginnastica medica classica è che quest’ultima non è analitica come la RPG, non si basa su criteri di biomeccanica utili a capire le cause e di conseguenza i rimedi per dare rendita ad un risultato terapeutico, senza il rischio di perpetuare nelle cure.
La ginnastica tradizionale è fondata sul concetto di debolezza muscolare.

Nel migliore dei casi la ginnastica tradizionale esercita i muscoli della dinamica (i muscoli deputati al movimento delle articolazioni), in modo segmentario con un rinforzo muscolare concentrico (ovvero che si oppongono alla forza di gravità). Inoltre la ginnastica tradizionale tenta di rendere più elastici i muscoli della statica (ovvero i muscoli responsabili dell’equilibrio articolare e della postura) , considerati più rigidi.

Ora, occorre capire che questa azione è votata all’insuccesso per la semplice ragione che esercitare i muscoli della statica non fa rilasciare l’ipertonia (ovvero stato di eccessiva contrazione) permanente di questi ultimi, la cui funzione è essenziale e che sono detentori del tono (tensione muscolare).
Appena rimesso in posizione eretta, il soggetto riprenderà l’attività ipertonica dei suoi muscoli antigravitari.

Nel peggiore dei casi, la ginnastica tradizionale fa lavorare i muscoli antigravitari in rinforzo muscolare isotonico concentrico (senza modificare il tono muscolare) , cosa che aggrava ulteriormente la loro fisiopatologia di rigidità ed ipertonia.

L’ RPG è basata sul fatto che la forza attiva dei muscoli della statica tende a diminuire a vantaggio della loro resistenza.

La debolezza dei muscoli della statica deriva dalla loro ipertonia e dalla loro rigidità, non dalla loro ipotonia.
Nello stesso tempo i muscoli della dinamica diventano ipotonici e rilasciati.
Occorre, quindi, che venga fatta una discriminazione fondamentale tra debolezza dei muscoli della dinamica e debolezza dei muscoli antigravitari.

La RPG: i vantaggi

Essendo i disturbi della statica legati ai muscoli antigravitari, la ginnastica rieducativa deve indirizzarsi a questi ultimi. Essi devono esser fatti lavorare in allungamento, grazie a posture di stiramento attivo in contrazione isotonica eccentrica.
Per questo, la mano del Fisioterapista deve stirare molto progressivamente i muscoli irrigiditi e ipertonici, sempre esigendo da questi una contrazione di debole intensità destinata a resistere a questo allungamento.
Contemporaneamente occorre realizzare una attività isotonica concentrica dei muscoli della dinamica.

Le indicazioni della RGP in ortopedia:

COLONNA

– Scoliosi
– dolori della colonna vertebrale (cervicale, dorsale, lombare)
– lombosciatalgia
– lombocruralgia
– cervicalgia
– discopapatia
– spondilolistesi

ARTI INFERIORI

– esiti di interventi chirurgici di anca, ginocchio e caviglia
– difetti plantari (piede piatto)
– condropatia rotulea
– Ginocchio varo e valgo
– Displasia dell’anca

ARTI SUPERIORI

– Sofferenza della cuffia dei rotatori (impigment; sindrome da conflitto; Capsulite adesiva o spalla congelata, ecc.)
– esiti di interventi chirurgici di spalla, gomito e polso
– esiti di fratture di spalla, gomito e polso

 

Articoli sulla rieducazione e riabilitazione

Richiedi informazioni su Rieducazione e riabilitazione